AMARA RETROCESSIONE

Sabato 03 Maggio al Mandelaforum di Firenze è andata in scena la Finale del Campionato Italiano di Serie A1 di ginnastica artistica.

Per La Costanza 1884 A.Massucchi una giornata da dimenticare. La squadra composta da Luca Corsico, Helge Liebrich, Andrea Amato, Luca Lino Garza e Mario Alquati dopo la gara non riesce ad assicurarsi la permanenza nel Campionato in Serie A1, retrocedendo così al Campionato di Serie A2.

La competizione per i ragazzi inizia con dei buoni esercizi e degli ottimi punteggi nei primi due attrezzi Sbarra e Corpo Libero, ma negli attrezzi successivi la squadra perde la concentrazione e inizia a commettere errori che sono stati determinanti per la retrocessione.

Una gara decisamente sottotono del ginnasta di punta Luca Lino Garza, non al livello della concorrenza, la squadra non ha potuto contare sul suo talento per portare punteggi pari al suo livello tecnico che sarebbero potuti valere la salvezza, la sfortuna poi si accanisce anche sugli altri ragazzi che commettono in sequenza grossi errori, soprattutto a Cavallo con Maniglie.

La squadra a fine gara e dopo la somma dei punteggi ottenuti dopo le 3 prove del campionato, si piazza decima (su dodici squadre) in classificata generale a solo otto decimi dalla nona classifica che sarebbe valso la salvezza.  

La società assieme all’allenatore Paolo Pedrotti è amareggiata per l’obbiettivo mancato, ringrazia il tecnico e i ragazzi per il duro lavoro, ma ora è il momento di rimboccarsi le maniche e ripartire.