BROJAJ IMPRESSIONA TUTTI AGLI ASSOLUTI

BROJAJ IMPRESSIONA TUTTI AGLI ASSOLUTI

Impressionante risultato del pugile della Costanza 1884 ai campionati italiani assoluti che si sono tenuti a Roma dal 9 al 15 dicembre, Paolo Ermal Brojaj dopo aver conquistato il titolo di campione lombardo élite a fine novembre, ha rappresentato la Lombardia agli assoluti nella categoria 69 kg. L’atleta da autentico sconosciuto ha conquistato tutti gli addetti ai lavori e i maestri presenti agli assoluti per spirito combattivo e volontà di affermazioni. Con soli 28 match all’attivo ha superato nelle fasi eliminatorie pugili di altre regioni con più del doppio dei match, nello specifico: negli ottavi di finale supera il rappresentante della Calabria con una netta vittoria ai punti, successivamente nei quarti di finale vince alla prima ripresa grazie ad un gancio sinistro che provoca una ferita al fortissimo rappresentare del Friuli Venezia Giulia Pajkic Bogdan, in semifinale si trova difronte il pugile che rappresenta la nazionale Vincenzo Arrecchia del gruppo sportivo della polizia di stato, atleta con all’attivo più di novanta match e campione olimpico youth, nelle prime due riprese la maggior esperienza di Arecchia è evidente, Brojaj non riesce ad inquadrare l’avversario, molto mobile e con una maggiore velocità di esecuzione dei colpi, ma come per tutti i match del torneo l’atleta mortarese attacca incessantemente senza mai fare un passo in dietro, entusiasmante il commento dei commentatori della federazione durante la diretta sul canale federale, nella terza e ultima ripresa Arrecchia non riesce più a spostarsi e finalmente Brojaj riesce ad arrivare a segno con colpi sia al corpo che al viso, mai ormai è tardi il vantaggio del pugile delle fiamme oro non è più raggiungibile. Brojaj alla sua prima esperienza agli assoluti si ferma in semifinale con una splendida medaglia di bronzo. A fine match i complimenti dello staff della nazionale e del direttore tecnico delle fiamme oro e campione olimpionico Roberto Cammarelle. Non si esclude una prossima convocazione in nazionale per il pugile della la Costanza 1884.